Main menu

header 01

RICORDA CHE PUOI DONARE ANCHE IL PLASMA!

Perché donare Plasma

A differenza del sangue che viene utilizzato direttamente dagli ospedali, il plasma ottenuto dalle donazioni viene ceduto alle industrie farmaceutiche per ricavarne i cosiddetti plasmaderivati (veri e propri "farmaci salvavita"):

  • albumina: una proteina molto abbondante nel plasma utilizzata negli stati di shock, nelle ipoproteinemie, nell'ittero neonatale grave;
  • immunoglobuline: ovvero gli anticorpi, impiegati nelle gravi ipogammaglobulinemie e per la prevenzione e la cura di infezioni come il tetano, il vaiolo, l'epatite virale, la rabbia ed altre malattie;
  • fibrinogeno: essenziale per la coagulazione e carente in certe situazioni congenite o acquisite;
  • fattori della coagulazione: in particolare il fattore VIII e IX per la cura dell'emofilia A e B ed i fattori II, VII, X che possono essere carenti in certe malattie del fegato.

Come vedete i modi di utilizzo del plasma sono quindi molti e importanti per cui è di estrema importanza anche la donazione di plasma!

A cosa serve e come funziona la plasmaferesi (donazione di plasma)

Il sangue è composto da: plasma (45%-50% del sangue), globuli rossi, globuli bianchi e piastrine.

La plasmaferesi è un tipo di donazione moderna ed altamente finalizzata in cui si sottrae al donatore la sola parte liquida del sangue (plasma) restituendogli contemporaneamente la parte cellulare (globuli rossi, globuli bianchi e piastrine).

Il plasma a sua volta è costituito per oltre il 90% da acqua e per il 10% circa da albumina, globuline ed altre proteine essenziali per la coagulazione e le difese organiche.

La donazione di plasma quindi sottrae all'organismo prevalentemente liquidi (prontamente rimpiazzati) e una piccola porzione di proteine, la cui perdita viene rapidamente neutralizzata nel giro di poche ore o al massimo di qualche giorno.

La plasmaferesi viene effettuata con degli apparecchi particolari detti separatori cellulari. Infatti, il sangue prelevato ai donatori viene separato da questi apparecchi in modo che il plasma venga raccolto in una sacca e le altre componenti del sangue (globuli rossi, globuli bianchi e piastrine) siano restituite al donatore.
La seduta di plasmaferesi è formata da una serie di prelevamenti, separazioni e reinfusioni di componenti ematici, tutto effettuato in perfetta sterilità garantendo così la massima sicurezza per il donatore e per chi riceve il plasma donato.

Alla fine di ogni seduta viene generalmente reinfusa al donatore una quantità di soluzione fisiologica pari a quella di plasma donato, rimpiazzando così immediatamente i liquidi perduti con la donazione.

 

Come si dona

donare-sangue1Dal lunedì al sabato dalle 7.30 alle 11.30 al Centro Trasfusionale presso l'ospedale di Senigallia, al piano terra.

Quale paura?

goccia

Chi ha bisogno di sangue ha paura di non trovarlo. Tu? Hai paura di donargli il tuo? aiutaci ad aiutare, ISCRIVITI!

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, che sono indispensabili per il regolare funzionamento del sito e delle relative funzioni, per consentire il corretto utilizzo del sito e migliorare la tua esperienza di navigazione, rispettando la privacy dei tuoi dati personali. Secondo una direttiva europea, è obbligatorio ricevere il suo consenso in merito. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy